hai aggiunto

  in ordine

Articoli in ordine: 0
Totale: € 0,00
totale: € 0,00
FLUIBRON GOLA*SPRAY 15ML

FLUIBRON GOLA*SPRAY 15ML

CHIESI ITALIA SpA
Non mutuabile
5 pezzi disponibili
+
-
€ 8,13
AVVERTENZE
Alle dosi consigliate, l'eventuale deglutizione di FLUIBRON GOLA 0,25%Collutorio e FLUIBRON GOLA 0,25% Spray per mucosa orale non comportaalcun danno per il paziente in quanto tali dosi sono ampiamente inferiori a quelle della posologia singola del prodotto per via sistemica. Durante il primo e il secondo trimestre di gravidanza, il flurbiprofenenon deve essere somministrato se non in casi strettamente necessari.La somministrazione di flurbiprofene non e' raccomandata nelle madri che allattano. L'uso di FLUIBRON GOLA 0,25% Collutorio e FLUIBRON GOLA0,25% Spray per mucosa orale, specie se prolungato, puo' dare originea fenomeni di sensibilizzazione o di irritazione locale; in tali casioccorre interrompere il trattamento e consultare il medico per istituire, se necessario, una terapia idonea. Non usare per trattamenti protratti. Dopo brevi periodi di trattamento senza risultati apprezzabili consultare il medico. Informazioni importanti su alcuni eccipienti: ilcollutorio e lo spray per mucosa orale contengono para-idrossibenzoatiche possono causare reazioni allergiche (anche ritardate). Il colorante blu patent V (E131) puo' causare reazioni allergiche. L'olio di ricino idrogenato-40 poliossietilenato puo' causare reazioni cutanee localizzate. Sia il collutorio sia lo spray contengono una piccola quantita' di alcool etilico, inferiore a 100 mg per dose.
CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA
Farmaci antinfiammatori non steroidei per uso orofaringeo nelle affezioni del cavo orale.
CONSERVAZIONE
Nessuna.
CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR
Ipersensibilita' al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti. Flurbiprofene e' controindicato in pazienti con nota ipersensibilita' (asma, orticaria o di tipo allergico) verso il flurbiprofene o a uno qualsiasi degli eccipienti, e verso aspirina o altri FANS. Flurbiprofene e' inoltre controindicato in pazienti con storia di emorragia gastrointestinale o perforazione correlata a precedenti trattamenti conFANS. Flurbiprofene non deve essere assunto da pazienti con colite ulcerosa attiva o anamnestica, morbo di Crohn, ulcera peptica ricorrenteo emorragia gastrointestinale (definita come due o piu' episodi distinti di dimostrata ulcerazione o sanguinamento). Flurbiprofene e' controindicato in pazienti con severa insufficienza cardiaca. Terzo trimestre di gravidanza.
DENOMINAZIONE
FLUIBRON GOLA 0,25%
ECCIPIENTI
FLUIBRON GOLA 0,25% Collutorio e FLUIBRON GOLA 0,25% Spray per mucosaorale: glicerolo (98%), etanolo, sorbitolo liquido non cristallizzabile, olio di ricino idrogenato-40 poliossietilenato, saccarina sodica, metile paraidrossibenzoato, propile paraidrossibenzoato, aroma menta, blu patent V (E131), acido citrico anidro, sodio idrossido, acqua depurata.
EFFETTI INDESIDERATI
Studi clinici e dati epidemiologici suggeriscono che l'assunzione di alcuni FANS (soprattutto se a dosaggi elevati e in caso di trattamentoa lungo termine) puo' essere associato ad un aumento del rischio di eventi trombotici arteriosi (per esempio infarto del miocardio oppure ictus). Durante studi clinici effettuati con cerotti a base di flurbiprofene, le reazioni avverse piu' comunemente riportate sono state reazioni cutanee locali (inclusi arrossamento, rash, prurito, eruzioni, insensibilita' e formicolio); tuttavia l'incidenza e' stata bassa (4.6%).Gli effetti indesiderati elencati in tabella, segnalati in particolaredopo la somministrazione di formulazioni ad uso sistemico, sono categorizzati per classificazione sistemica organica e frequenza, definitausando la seguente convenzione: molto comune (>=1/10); comune (>=1/100a <1/10); non comune (>=1/1,000 a <1/100); raro (>=1/10,000 a <1/1,000); molto raro (<1/10,000); non noto (non puo' essere stimato in baseai dati a disposizione). Patologie del sistema emolinfopoietico. Trombocitopenia, anemia aplastica, agranulocitosi: non nota. Disturbi del sistema immunitario. Reazione anafilattica, ipersensibilità: non nota.Disturbi psichiatrici. Depressione, stato confusionale, allucinazione:non nota. Patologie del sistema nervoso. Capogiro, accidente cerebrovascolare, neurite ottica, emicrania, parestesia, sonnolenza: non nota.Patologie dell'occhio. Compromissione della visione: non nota. Patologie dell'orecchio e del labirinto. Vertigine, tinnitus: non nota. Patologie cardiache. Insufficienza cardiaca: non nota. Patologie vascolari. Ipertensione: non nota. Patologie respiratorie, toraciche e mediastiniche. Asma, broncospasmo, dispnea (come sintomi di reazione di ipersensibilità): non nota. Patologie gastrointestinali. Nausea, vomito, diarrea, flatulenza, costipazione, dispepsia, dolore addominale, melena,ematemesi, ulcerazione della bocca, emorragia gastrointestinale, colite aggravata, morbo di Crohn aggravato, gastrite, ulcera peptica, perforazione gastrointestinale, ulcera gastrica con emorragia: non nota. Pancreatite: molto raro. Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo. Angioedema, eruzione cutanea, prurito, orticaria, porpora: non nota.Dermatiti bollose (incluse Sindrome di Stevens-Johnson, Necrolisi Tossica Epidermica, Eritema multiforme): molto raro. Patologie renali e urinarie. Nefropatia tossica (nefrite tubulointerstiziale, sindrome nefrosica: non nota. Insufficienza renale: raro. Patologie sistemiche e condizioni relative alla sede di somministrazione. Malessere, affaticamento, edema: non nota. Segnalazione delle reazioni avverse sospette: la segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopol'autorizzazione del medicinale e' importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari e' richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo http://www.aifa.gov.it/content/segnalazioni-reazioni-avverse.
GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO
Gravidanza: l'inibizione della sintesi di prostaglandine puo' influirenegativamente sulla gravidanza e/o sullo sviluppo embrio/fetale. Risultati di studi epidemiologici suggeriscono un aumentato rischio di aborto e di malformazione cardiaca e di gastroschisi dopo l'uso di un inibitore della sintesi delle prostaglandine nelle prime fasi della gravidanza. Il rischio assoluto di malformazioni cardiache aumentava da meno dell'1% fino a circa l'1,5%. E' stato ritenuto che il rischio aumenta con la dose e la durata della terapia. Negli animali, la somministrazione di inibitori della sintesi di prostaglandine ha mostrato di provocare un aumento della perdita pre e post-impianto e della mortalita'embrio-fetale. Inoltre, un aumento di incidenza di varie malformazioni, inclusa quella cardiovascolare, e' stato riportato in animali a cuierano stati somministrati inibitori di sintesi delle prostaglandine, durante il periodo organogenetico. Durante il primo e il secondo trimestre di gravidanza, flurbiprofene non deve essere somministrato se nonin casi strettamente necessari. Se flurbiprofene e' usato da una donnain attesa di concepimento o durante il primo e secondo trimestre di gravidanza, la dose e la durata del trattamento devono essere mantenutele piu' basse possibili. Durante il terzo trimestre di gravidanza, tutti gli inibitori della sintesi di prostaglandine possono esporre il feto a: tossicita' cardiopolmonare (con chiusura prematura del dotto arterioso e ipertensione polmonare); disfunzione renale, che puo' progredire in insufficienza renale con oligo-idroamnios; la madre e il neonato, alla fine della gravidanza, a: possibile prolungamento del tempo di sanguinamento, un effetto antiaggregante che puo' manifestarsi anchea dosi molto basse; inibizione delle contrazioni uterine risultanti in ritardo o prolungamento del travaglio. Conseguentemente flurbiprofene e' controindicato durante il terzo trimestre di gravidanza. Allattamento: Flurbiprofene e' escreto nel latte materno; tuttavia la quantita' escreta e' solo una piccola frazione della dose materna. La somministrazione di flurbiprofene non e' raccomandata nelle madri che allattano.
INDICAZIONI
Trattamento sintomatico di stati irritativo-infiammatori anche associati a dolore del cavo orofaringeo (ad es. gengiviti, stomatiti, faringiti), anche in conseguenza di terapia dentaria conservativa o estrattiva.
INTERAZIONI
Alle dosi consigliate non sono state segnalate interazioni con altri medicinali o di altro genere. Informare comunque il medico in caso di assunzione di altri medicamenti.
POSOLOGIA
Gli effetti indesiderati possono essere minimizzati con l'uso della piu' bassa dose efficace per la piu' breve durata possibile di trattamento che occorre per controllare i sintomi (vedere sezione 4.4). Collutorio: la dose raccomandata e' di due o tre risciacqui o gargarismi al giorno con 10 ml di collutorio. Puo' essere diluito in acqua. Spray permucosa orale: la dose raccomandata e' di 2 spruzzi 3 volte al giornoindirizzati direttamente sulla parte interessata.
PRINCIPI ATTIVI
FLUIBRON GOLA0,25% Collutorio. 100 ml di soluzione contengono: flurbiprofene 0,25 g. FLUIBRON GOLA 0,25% Spray per mucosa orale. 100 ml di soluzione contengono: flurbiprofene 0,25 g. Eccipienti. Etanolo: 8,64 g; metile p-idrossibenzoato: 0,10 g; propile p-idrossibenzoato: 0,02 g;olio di ricino idrogenato-40 poliossietilenato: 2,00 g; colorante blupatent V (E131): 0,0006 g. Per l'elenco completo degli eccipienti, vedere la sezione 6.1.
Chiudi
Continua
  • Ritiro in Farmacia Presso la Sede di Nerviano(MI) Spedizione Gratuita
    ( negli orari 8.00-20.00 dal Lun.al Sab.)
  • Corriere espresso è prevista una Spesa di € 7,00  per ordini inferiori a € 99,00.


Form Contatti

inserisci i tuoi dati
inserisci la tua richiesta
compila capcha e informativa privacy

Codice Prodotto

042000024

  • ARTSANA SpA
  • CHICCO (ARTSANA SpA)
  • GIULIANI SpA
  • IST.GANASSINI SpA
  • JOHNSON & JOHNSON SpA
  • LA ROCHE POSAY-PHAS (LOreal)
  • SAFETY SpA
  • VICHY (LOreal Italia SpA)